Loading Search Results...

There are no results for your search term.

30.03.2021

I pazienti in riabilitazione compiono chiari progressi

Le cure nelle cliniche di riabilitazione svizzere migliorano nettamente la qualità di vita e l’autonomia dei pazienti. È quanto emerge dai risultati delle misurazioni della qualità svolte nel 2019 su mandato dell’Associazione nazionale per lo sviluppo della qualità in ospedali e cliniche (ANQ).

I rapporti comparativi nazionali pubblicati oggi dall’ANQ analizzano i risultati delle misurazioni della qualità svolte nel 2019 nei settori della riabilitazione geriatrica, internistica, cardiologica, muscolo-scheletrica, neurologica, oncologica e pneumologica. In totale, sono stati considerati 63’167 casi (2018: 59’326 casi) di 99 cliniche di riabilitazione. Per rilevare i progressi dei pazienti ricoverati in regime stazionario e valutare il risultato delle cure, tutte le misurazioni vengono svolte al momento dell’ammissione e della dimissione.

Le cure di riabilitazione stazionarie sono volte a permettere ai pazienti di partecipare di nuovo ad aspetti per loro rilevanti della vita. Le esigenze individuali e lo stato di salute sono fattori determinanti. I risultati delle misurazioni attestano che nel 2019 le cliniche di riabilitazione hanno ottemperato in modo eccellente al loro compito. «In media, i pazienti dimostrano chiari progressi in tutti i settori presi in esame e in tutti gli istituti», riassume il dr. med. Thomas Sigrist, responsabile del dipartimento di medicina interna e primario di pneumologia presso la clinica Barmelweid, nonché membro del Comitato per la qualità Riabilitazione dell’ANQ. «Le cure portano chiari miglioramenti a livello di autonomia, prestazione fisica e qualità di vita.»

Risultati selezionati delle misurazioni della qualità 2019

Nelle riabilitazioni cardiologica e pneumologica, i pazienti svolgono il test del cammino (6 minuti), il quale rileva la prestazione fisica. Nel 2019, i pazienti con malattie cardiache hanno percorso in media 315 metri al momento dell’ammissione (2018: 316 metri) e 440 metri al termine della riabilitazione di tre settimane (2018: 438 metri), il che corrisponde a un incremento di quasi il 40% (2018: +39%). Nella riabilitazione pneumologica, invece, il percorso coperto è aumentato mediamente da 280 a 361 metri (2018: da 268 a 355 metri), ossia del 29% circa (2018: +32%).

All’inizio di una riabilitazione geriatrica, internistica, muscolo-scheletrica, neurologica od oncologica, vengono pattuiti con i pazienti obiettivi di partecipazione scegliendoli da dieci nei settori abitare, lavoro e cultura sociale. Anche nell’anno in esame, la maggior parte degli obiettivi scelti riguarda l’abitare a casa. Nelle cliniche con pazienti più giovani si è optato anche per obiettivi di partecipazione negli ambiti del lavoro o della partecipazione alla vita pubblica.

Confronto dei risultati tra cliniche e con l’anno precedente

Nel 2019, dal punto di vista statistico le cliniche di riabilitazione hanno raggiunto, tranne poche eccezioni, una qualità dei risultati pari o addirittura superiore alle attese. Per consentire un confronto equo, nelle analisi vengono considerate la struttura dei pazienti (età, durata della cura, malattie con-comitanti ecc.) e le caratteristiche degli istituti. I risultati aggiustati secondo il rischio sono pubblicati nei rapporti comparativi nazionali e sul sito dell’ANQ.

Ampie misurazioni della qualità in tutte le cliniche di riabilitazione svizzere

Il piano nazionale di misurazione impegna tutte le cliniche di riabilitazione svizzere a rilevare i dati. Al momento, vengono utilizzati otto strumenti di misurazione, i quali, secondo il settore di riabilitazione, presuppongono l’osservazione da parte di specialisti, l’impiego di questionari per i pazienti, obiettivi di partecipazione o test delle prestazioni. L’istituto di sociologia medica e scienze della riabilitazione della Charité di Berlino è poi incaricato dell’analisi dei dati e della redazione dei rapporti comparativi nazionali.

Risultati non utilizzabili per classifiche di ospedali/cliniche

I risultati delle misurazioni dell’ANQ non consentono di stilare classifiche serie. Ogni risultato rappresenta infatti solo un singolo aspetto e non dice nulla sulla qualità complessiva di un istituto. Lo stesso vale per le graduatorie allestite sulla base degli esiti di più misurazioni dell’ANQ.

Rapporto con grafici
Riabilitazione geriatrica
Riabilitazione internistica
Riabilitazione cardiologica
Riabilitazione muscolo-scheletrica
Riabilitazione neurologica
Riabilitazione oncologica
Riabilitazione pneumologica
Altri casi

GLOSSARIO ANQChiudi

GLOSSARIO ANQ Vai al glossario completo